La notizia era nell’aria da qualche giorno ed è stata confermata dalla dirigenza: Giorgio Salvemini non è più l’allenatore dell’Amatori Pescara.

 La società biancorossa ha reso ufficiale la notizia in una conferenza stampa, organizzata appositamente per salutare il coach nella maniera più adeguata. Il commiato è stato intenso, nella splendida cornice del ristorante “La Paranza“.  Tanti sorrisi, tanti complimenti reciproci e qualche lacrimuccia per la chiusura di un ciclo eccezionale, alla fine di un triennio che ha portato la pallacanestro pescarese ai vertici del campionato.  Durante l’evento, l’Amatori ha rivelato che Andrea Grosso è il primo confermato per la prossima stagione sportiva.

Il Presidente Carlo Di Fabio si è espresso così: “Abbiamo indetto questa conferenza stampa per fare un pochino di chiarezza e chiudere nel migliore dei modi il rapporto con Giorgio Salvemini. Comunichiamo la scelta più difficile: di comune accordo, la società e l’allenatore hanno interrotto il loro rapporto di collaborazione. SI conclude così un percorso meraviglioso, pieno di soddisfazioni. Nessuna problematica: non economica, non tecnica, non personale. Ci lasciamo in assoluta cordialità, prendendo, semplicemente, strade diverse. Questo ciclo si chiude perchè ogni tanto può succedere di dividersi: nello sport le motivazioni e gli obiettivi cambiano ed è giusto assecondare certe sensazioni.  Non è un addio, è un arrivederci: di certo Salvemini tornerà sulla panchina dell’Amatori.  Con Giorgio c’è un rapporto che va oltre quello lavorativo: si è instaurato un legame bellissimo, pieno di risultati positivi grazie al grandissimo lavoro che lui ha fatto. La sua voce rotta durante questa conferenza d’addio dimostra che c’è una sintonia che va oltre gli incarichi tecnici. Giorgio ha portato un modo di lavorare, uno stile, che non potrà essere dimenticato. Lui è arrivato in un momento difficile e lascia la squadra dopo averla portata a risultati impensabili, nonostante investimenti economici inferiori alle contendenti. Giorgio ha creato un vero e proprio modello, è stato l’uomo giusto al posto giusto. La piazza, comunque, può stare tranquilla: l’Amatori ripartirà con un progetto ambizioso”.

Questo il commiato di Giorgio Salvemini: “ringrazio tutta la società e tutti i presenti: la reale amicizia e la stima reciproca hanno reso cordiale questa separazione. La società mi ha dato possibilità di scegliere e ha assecondato le mie sensazioni: di questo li ringrazio pubblicamente. Ricevere una maglia dove c’è scritto «il nostro coach» credo sintetizzi al meglio tutto il rapporto che si è creato. Sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto, auguro all’Amatori di migliorarsi ancora, per raggiungere gli obiettivi che verranno prefissati. Si è chiuso un ciclo, sento la necessità di andare a vivere una nuova esperienza dopo tre anni pienissimi; nello sport ci vuole quella motivazione che ti porta a voler scoprire qualcosa di nuovo. Dentro la famiglia dell’Amatori sto benissimo ma sento la necessità di portare qualcosa di mio anche fuori da casa, fuori dalla mia famiglia. Mi voglio misurare con una realtà diversa. Posso assicurare che le motivazioni non sono di carattere tecnico o economico e, anzi, ringrazio il presidente per i ponti d’oro che mi ha sempre fatto. Mi porterò dietro tantissimi rapporti personali, di altissimo livello. Sono stati i tre anni più belli della mia carriera da Capo Allenatore, in un contesto favoloso, che mi ha arricchito tantissimo. Ho già ringraziato la società, voglio ringraziare anche tutte le persone che sono state nel mio Staff e tutti i giocatori che ho avuto a disposizione. Grazie”.

Ulteriori parti della conferenza stampa saranno visibili nei prossimi giorni sulla nostra pagina Facebook amatoribasketpescara, dove pubblicheremo i video realizzati dal canale televisivo Rete 8. L’Amatori Basket ha già indetto un’altra conferenza stampa per venerdì 16 giugno 2017, sempre alle ore 19:00, sempre nel ristorante “La Paranza” dell’amico della pallacanestro Maurizio D’Anolfi. I temi del nuovo appuntamento saranno rivelati nei prossimi giorni.  

Vincenzo De Fanis- Ufficio Stampa Amatori Basket